Cookie Policy




de    it
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.



Aggiorna ora






ISI-banking





ISI-business





ISI-public





WebPOS





News

23 febbraio 2015

Circa 3 Minuti di lettura.

CdA ufficializza designazione di Nicola Calabrò ad Amministratore Delegato e Direttore Generale



Il Consiglio di Amministrazione della Cassa di Risparmio di Bolzano, presieduto dal Presidente Gerhard Brandstätter e dal Vice-Presidente Carlo Costa, ha oggi ufficializzato la designazione di Nicola Calabrò ad Amministratore Delegato e Direttore Generale della Banca.



Dopo un’attività di selezione svolta analizzando oltre 25 candidati ed avvalendosi della collaborazione di due società di head hunting, la scelta è ricaduta sul manager bolzanino che oltre ad aver maturato nella sua carriera esperienze dirigenziali pluriennali di particolare valore nel mondo bancario in Italia ed all’estero, conosce il territorio di riferimento della banca avendo, fra l’altro, svolto l’incarico di Direttore Generale della Banca di Trento e Bolzano dal 2011 al 2013. La conoscenza della lingua tedesca ha inoltre rappresentato un altro elemento distintivo rispetto ad altre candidature.


Il Presidente Gerhard Brandstätter
dichiara: “Siamo convinti di aver fatto la miglior scelta possibile per la nostra Banca. Adesso, dopo aver fatto un’attività rigorosa che ha portato ad effettuare rilevanti accantonamenti sui crediti, rispettando criteri prudenziali ed in allineamento con le metodologie indicate dalle autorità di vigilanza, abbiamo bisogno di guardare avanti e portare la Banca in tempi più rapidi possibili a recuperare gradualmente redditività, quote di mercato e raggiungere gli importanti obiettivi definiti dal piano industriale approvato nei mesi scorsi ed elaborato con l’assistenza della società di consulenza Mc Kinsey. Il 2015 sarà probabilmente ancora un anno difficile, ma vogliamo porre le basi per riportare la banca ad avere nei prossimi anni un ritorno alla redditività. In questo senso anche l’aumento di capitale previsto per i prossimi mesi rappresenterà un ulteriore fondamentale tappa per garantire il necessario rafforzamento patrimoniale.”

Il Vice Presidente Carlo Costa
aggiunge: “Dobbiamo girare pagina, gli scorsi 9 mesi, da quando il nuovo Consiglio di Amministrazione si è insediato, sono stati dedicati alla pulizia di bilancio ed alla prima fase di riorganizzazione, ora è giunto il momento del rilancio ed abbiamo bisogno di una persona che possa guidare efficacemente la Banca nel superare le difficoltà e nel motivare la squadra. Il Consiglio di Amministrazione crede che Nicola Calabrò sia la persona più indicata per assolvere a questo complesso compito, anche in considerazione del fatto che l’esperienza maturata come membro del Consiglio lo aiuterà ad entrare nel ruolo più velocemente”.

Nicola Calabrò
dichiara: “Ringrazio il Consiglio di Amministrazione e sono onorato che la scelta sia caduta sulla mia persona. Sono consapevole della grande responsabilità di questo incarico e dovrò contare sulla massima collaborazione di tutti i dipendenti della Banca. La Cassa di Risparmio è la principale banca del mercato locale ed ha sempre svolto un ruolo guida e di sostegno dell’economia e verso le famiglie. È una sfida complessa, ma l’aver affrontato un ruolo analogo presso la Banca di Trento e Bolzano, svolgendo anche in quel contesto una rigorosa attività di pulizia del portafoglio crediti e dedicandomi contemporaneamente al rilancio commerciale, mi aiuterà a sfruttare l’esperienza maturata qualche anno fa. La decisione di accettare questa proposta è stata per me molto sofferta, in considerazione delle soddisfazioni già realizzato in Aew e delle ulteriori prospettive, ma ho pensato che il mio apporto personale potesse essere molto importante in questa fase di vita della Banca ed ho pertanto sciolto le mie riserve alla fine della settimana scorsa. Non mi aspetta quindi un compito facile, ma ho deciso di mettermi a disposizione per dare il mio contributo in una fase molto delicata per la Banca che ha sempre rappresentato per il territorio e la collettività un punto di riferimento.”

Nei prossimi giorni verranno definiti gli ulteriori dettagli circa i tempi di insediamento, in modo da consentire a Nicola Calabrò di portare a termine le attività presso Aew in accordo con i vertici di Azienda Energetica.