Cookie Policy




de    it
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.



Aggiorna ora






ISI-banking





ISI-business





ISI-public





WebPOS





News

09 Aprile 2020

Circa 3 Minuti di lettura.


Coronavirus – comunicato congiunto delle banche locali





Le banche locali, Cassa di Risparmio di Bolzano-Sparkasse, Volksbank e Casse Raiffeisen, sostengono le famiglie ed imprese in questo momento difficile. Titolari di prestiti a medio termine hanno potuto bloccare le rate in scadenza già al 31 marzo. Le banche sono disponibili a raccogliere anche ulteriori richieste di moratorie per rate in scadenza nei prossimi mesi. In questo modo si evita che chi è già in difficoltà, abbia rate impagate con le conseguenze negative che ne derivano. Inoltre, le banche hanno anche deciso di semplificare l’iter eseguendo soltanto alcuni controlli automatici. Il tutto anche senza che il cliente debba venire fisicamente in filiale, ma consentendo di raccogliere le richieste anche via mail o altri strumenti di comunicazione. In questo modo le banche locali hanno potuto raccogliere complessivamente oltre 8.700 richieste che hanno permesso di bloccare in Provincia di Bolzano il pagamento di rate per complessivi 344 milioni di euro a fronte di 2,1 miliardi di finanziamenti.

Il Governo a livello nazionale ha anche varato diversi importanti provvedimenti legislativi che hanno di fatto dato nuovi strumenti per assistere le banche con nuove garanzie per poter erogare il credito.

La proposta di convenzione tra Provincia e banche è in fase di elaborazione e si articolerà su queste linee.

  • Prefinanziamenti fino a 1.400 euro a tasso zero e senza commissioni per i lavoratori in attesa di ricevere la cassa integrazione.
  • Finanziamenti da 3.000 a 10.000 euro per persone fisiche con durata a 5 anni e tasso di interesse 0 per il primo anno ed 1% per gli anni successivi e copertura tramite un contributo sugli interessi da parte della Provincia di Bolzano per il secondo anno. Il tutto senza spese di istruttoria o altre commissioni.
  • Finanziamenti per ditte individuali e piccole medie imprese fino a 35.000 euro con garanzia all’80%/90% da parte di Gar-/Confidi, garantiti a sua volta al 100% da parte del Fondo Centrale di Garanzia statale con durata 5 anni. Tasso 0 per il primo anno ed 1,25% per gli anni successivi con gli interessi per il secondo anno pagato dalla Provincia come contributo interessi.
  • Prefinanziamenti a favore di imprese medie e grandi a valere su tutti i finanziamenti che potranno essere successivamente erogati a valere sui decreti governativi con un tasso d’interesse massimo dello 0,75%. Il tasso dei finanziamenti dipenderà dalle possibilità di accedere alle varie modalità previste dai decreti in corso di emanazione.

Le banche locali ritengono di aver saputo reagire alla situazione di crisi dimostrando grande senso di responsabilità verso il territorio e nella consapevolezza che la situazione straordinaria impone di poter dare risposte in tempi rapidi alla propria clientela in una situazione di ansia e difficoltà. In questo momento la presenza di un solido sistema bancario locale è un grande vantaggio per la collettività che può contare su capacità di risposta ed attenzione verso tutte le categorie. Il dialogo costruttivo instaurato con la Provincia ha inoltre permesso di inquadrare bene le esigenze di tutte le istanze del mondo imprenditoriale e delle famiglie. Abbiamo collaborato con i consorzi di garanzia fidi (Garfidi e Confidi) che permetteranno di aggiungere ulteriori garanzie e accedere alle garanzie statali.

share