Cookie Policy




de    it
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.



Aggiorna ora






ISI-banking





ISI-business





ISI-public





WebPOS





News

11 Settembre 2019

Circa 2 Minuti di lettura.


Efficientamento energetico: risultati oltre le attese per Sparkasse – emissioni e consumi ridotti del 20%





C’è grande soddisfazione in Sparkasse per i risultati del programma di efficientamento energetico: Nel primo semestre 2019 le emissioni di gas serra e i consumi energetici sono stati ridotti del 20%.

Avviato nel 2015, Il programma di efficientamento energetico è entrato nella sua fase esecutiva nel 2018, effettuando importanti investimenti nelle sedi centrali ed in tutte le filiali della banca che hanno consentito, a partire da quest’anno, di raccogliere i primi risultati in termini di minori emissioni atmosferiche e minori consumi energetici. Il progetto abbraccia un arco temporale decennale e prevede, a regime e quindi nei prossimi 2-3 anni, la riduzione strutturale del 20% di emissioni di gas serra e dei consumi energetici. I risultati del primo semestre 2019 superano le aspettative in quanto i risparmi energetici consuntivati nel periodo sono, di fatto, in linea con i risultati attesi a regime e sfiorano il 20%.

Sparkasse considera un dovere la tutela dell’ambiente nella quale opera; è un modo per rafforzare ancora di più l’interazione tra la banca ed il territorio di appartenenza che è uno dei posti più belli al mondo come ha certificato anche l’UNESCO. Sparkasse potrà così raggiungere gli obiettivi del protocollo di Kyoto noti come 20-20-20 Targets con un anno di anticipo rispetto al termine del 2020”, sottolinea Nicola Calabrò, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Sparkasse.

A breve partirà il secondo pacchetto di misure energetiche che consentirà di migliorare ulteriormente la nostra efficienza; abbiamo ancora molto da fare soprattutto con riferimento al relamping degli impianti illuminotecnici ed all’ottimizzazione degli algoritmi adattivi che regolano le curve delle temperature e della luminosità negli ambienti in cui lavoriamo. I risultati raggiunti, che contiamo di migliorare, sono il frutto della collaborazione con UNO ENG del Gruppo Unogas in qualità di ESCo (Energy Service Company) che ha curato il programma di investimenti e con ditte locali altamente specializzate come Moriggl, Leitner Electro, Zadra Impianti Elettrici, Mader, Schmidhammer che ne hanno dato attuazione”, spiega Ferruccio Ravelli, Direttore di Sparim Spa, società controllata al 100% dalla banca, che si occupa della valorizzazione del patrimonio immobiliare del Gruppo Sparkasse.

La sensibilità di Sparkasse rispetto alla questione ambientale non si limita alle fonti energetiche, ma pervade trasversalmente l’intera filiera aziendale: la carta sta venendo via via sostituita dalla contrattualistica elettronica/digitale, la flotta aziendale vede la sostituzione dei veicoli tradizionali con vetture ecologiche, vengono adottati strumenti di formazione a distanza in modo da ridurre la mobilità aziendale, si ripone grande attenzione nella gestione eco-compatibile dei rifiuti.

 

share