Cookie Policy




de    it
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.



Aggiorna ora






ISI-banking





ISI-business





ISI-public





WebPOS





News

01 dicembre 2015

Circa 3 Minuti di lettura.

Inaugurata la mostra artistica Carispa dedicata a luce e ombra presso la Casa della Pesa a Bolzano



La tradizionale mostra prenatalizia e il calendario artistico 2016 della Cassa di Risparmio di Bolzano hanno come tema le diverse forme espressive e fenomeni di luce e ombra nell’arte. La mostra dal titolo “luce da ombra”, che presenta opere d’arte che spaziano dal modernismo classico all’arte contemporanea, ha per la prima volta luogo nella Casa della Pesa a Bolzano.



In occasione del vernissage della 25a edizione della mostra della Cassa di Risparmio, il Presidente Gerhard Brandstätter e l’Amministratore Delegato nonché Direttore Generale Nicola Calabrò
hanno dato il benvenuto a numerose autorità del mondo politico, economico e culturale, nonché ad alcuni artisti e a molti clienti della Banca. Un saluto di benvenuto è stato rivolto anche, in veste di “padrona di casa”, dalla Vice-Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, Simona Kettmair Altichieri. È seguito l’indirizzo di saluto da parte del Commissario straordinario del Comune di Bolzano, Prefetto Michele Penta. La curatrice Sabine Gamper ha introdotto il tema della mostra presentando le singole opere.

La mostra quest’anno ha luogo al primo e secondo piano della Casa della Pesa a Bolzano. In questi stessi spazi nel 1855 s’insediò la prima Cassa di Risparmio. La Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano acquistò l’edificio nel 2009 dal Comune di Bolzano. Pertanto l’edificio di via dei Portici ha un notevole valore storico sia per la Banca, sia per la Fondazione.

Da più parti è stata suggerita la proposta di rendere accessibili al pubblico interessato gli spazi interni prima della loro ristrutturazione. Dato che la filiale della Cassa di Risparmio in piazza Walther, dove solitamente si svolge la tradizionale mostra, è in corso di ristrutturazione, si è approfittato dell’occasione di organizzarla quest’anno presso la Casa della Pesa. Questa presenta al suo interno elementi architettonici dal Quattrocento fino agli anni 1960/70. È stato mantenuto volutamente tale status quo al fine di suscitare nei visitatori le emozioni e le sensazioni che nascono da questi contrasti. Grazie alla mostra si ha dunque la possibilità di visitare la Casa della Pesa nel suo stato originario attraverso le diverse epoche ivi presenti.

La mostra di quest’anno si svolge, dunque, in un ambiente storico, ma costituisce un dialogo aperto con le sfide del futuro. Pertanto nella mostra la storia s’intreccia con il presente e con l’avvenire.

Filo conduttore della mostra è la ricerca di tracce delle diverse forme espressive e dei fenomeni di luce e ombra con i loro molteplici significati dall’inizio del ventesimo secolo (impressionismo e futurismo) fino alle diverse forme artistiche contemporanee.

“Come Cassa di Risparmio di Bolzano abbiamo anche noi alle spalle dei momenti bui, ma anche noi non abbiamo avuto timore di affrontare attivamente le nostre ombre. Ora abbiamo nuovamente lo sguardo rivolto in avanti verso tempi più luminosi”, ha spiegato il Presidente Brandstätter.

“La nostra è una società innamorata della luce e tende a rimuovere l‘oscurità, vista solo come negazione della luce. In questo contesto, alla luce delle estreme contraddizioni del nostro tempo e in considerazione dei radicali mutamenti nella società, nell’economia e nella politica, sono spesso gli artisti a non sottrarsi al confronto con gli aspetti oscuri della società e della vita”, spiega la curatrice Sabine Gamper.

La mostra presenta opere di 13 artisti, di cui alcune presente nelle collezioni di Cassa di Risparmio e Fondazione, integrate da opere di artisti dell’Alto Adige, Trentino e Tirolo che nel loro lavoro si sino cimentati con il tema della luce dell’ombra. Si possono ammirare opere di pittura, disegno, fotografia, video, installazioni luminose e lavori audio.

In occasione della mostra, visitabile fino al 23 dicembre e aperta tutti i giorni dalle ore 16.00 alle ore 20.00, è stato pubblicato un catalogo, disponibile nella Casa della Pesa, e il tradizionale calendario artistico della Cassa di Risparmio, disponibile da subito della Casa della Pesa e da inizio dicembre anche in tutte le filiali.