Cookie Policy




de    it
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.



Aggiorna ora






ISI-banking





ISI-business





ISI-public





WebPOS





News

03 dicembre 2018

Circa 1 Minuto di Lettura


Libretti al portatore da estinguere entro il 31.12.2018





I libretti al portatore sono stati per molto tempo uno strumento di risparmio e di sostegno a figli e nipoti. Entro la fine del 2018 dovranno essere riconsegnati e convertiti. In caso contrario si rischiano sanzioni amministrative.

Con il Comunicato stampa n. 187 il MEF (Ministero dell’Economia e delle Finanze) ha reso noto che entro il 31 dicembre 2018 i libretti al portatore, bancari o postali, ovvero i libretti non nominativi e quindi non riconducibili ad alcun soggetto specifico, dovranno essere estinti. L’obbligo di estinzione è previsto dall’articolo 49 del decreto legislativo 21 novembre 2007 n. 231 concernente misure di contrasto al riciclaggio.

Il MEF applicherà al portatore “fuori tempo massimo” una sanzione amministrativa da 250 a 500 euro.

Entro il 31 dicembre 2018 il portatore deve presentarsi agli sportelli della banca che ha emesso il libretto e scegliere una delle tre seguenti modalità di estinzione:

  • chiedere la conversione del libretto al portatore in un libretto di risparmio nominativo
  • trasferire l’importo complessivo del saldo del libretto su un conto corrente o su altro strumento di risparmio nominativo
  • chiedere la liquidazione in contanti del saldo del libretto