de    it
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.



Aggiorna ora






ISI-banking





ISI-business





ISI-public





WebPOS





News

22 Aprile 2021

Circa 2 Minuti di lettura.


Sparkasse è nuovo sponsor del giovane e promettente ciclista altoatesino Matteo Bianchi





Il 19enne Matteo Bianchi di Laives è considerato uno dei più promettenti giovani ciclisti dell’Alto Adige. È appena tornato da una gara in Belgio di ciclismo su pista con un ottimo risultato. La Cassa di Risparmio sostiene il giovane atleta nella corrente stagione agonistica.

Il giovane ciclista, atleta attivo a livello mondiale, ha già messo numerosi trofei in bacheca, tra cui, due anni fa, alla giovane età di 17 anni, il bronzo ai mondiali juniores di ciclismo su pista nel chilometro da fermo.

Infatti, la specialità di Matteo Bianchi è il chilometro da fermo, con bicicletta a scatto fisso, priva di freni e di cambio velocità. Si tratta di una specialità del ciclismo su pista: ciascun corridore, partendo da fermo e gareggiando individualmente “contro il tempo”, deve coprire una distanza prefissata nel minor tempo possibile.

La Banca sostiene il giovane “pistard”, come è comunemente detto un ciclista che si cimenta nelle competizioni su pista. Nella corrente stagione agonistica lo attendono alcune importanti gare, come le competizioni della Coppa del Mondo a Hong Kong e in Columbia, i campionati europei e a settembre i campionati europei under 23.

Sono molto lieto del sostegno e della fiducia accordata dalla Cassa di Risparmio. Ci sono le prossime gare ed è mia ferma intenzione vincere una medaglia. Ed uno dei miei principali obiettivi per il futuro sono le Olimpiadi del 2024, per le quali mi preparerò duramente nei prossimi anni,” dichiara Matteo Bianchi.

Matteo Bianchi è sinonimo di precisione, flessibilità e capacità di prestazioni eccellenti – valori con cui si identifica anche la Cassa di Risparmio,” sottolinea Karl Andergassen, Direttore della Filiale di Laives, la città dove vive Matteo, e aggiunge: “È un piacere e motivo di orgoglio, quando un giovane atleta raggiunge successi mondiali – grandi affermazioni che divengono un modello per tutti. Un grande “in bocca al lupo” per le prossime gare.”

share