Cookie Policy




de    it
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.



Aggiorna ora






ISI-banking





ISI-business





ISI-public





WebPOS





Eventi

23 novembre 2017

Circa 3 Minuti di lettura.

Inaugurata la mostra artistica “Orizzonti”





La tradizionale mostra prenatalizia e il calendario artistico 2018 della Cassa di Risparmio di Bolzano hanno come tema “Orizzonti – vagare lontano nell’arte e nella letteratura“. La mostra ha luogo dal 24 novembre al 29 dicembre presso la filiale della Cassa di Risparmio in piazza Walther a Bolzano.

 

In occasione del vernissage della 27a edizione della mostra della Cassa di Risparmio, il Presidente Gerhard Brandstätter e l’Amministratore Delegato nonché Direttore Generale Nicola Calabrò hanno dato il benvenuto a numerose autorità del mondo politico, economico e culturale, nonché ad alcuni artisti e a molti clienti della Banca. Parole di encomio sono state rivolte dal Sindaco di Bolzano, Renzo Caramaschi , e dalla Vice-Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano, Letizia Ragaglia . I curatori Eva Gratl e Carl Kraus hanno introdotto il tema della mostra “orizzonti” e presentato le singole opere.

“Proprio al volgere dell’anno, l’argomento scelto induce a fare una retrospettiva e a volgere uno sguardo al futuro”, ha spiegato il Presidente Brandstätter e richiamato l’attenzione su alcuni parallelismi tra mostra e banca: “Anche noi come banca vogliamo guardare con fiducia al futuro. La Cassa di Risparmio è solidamente posizionata, dimostra con numeri e fatti di essere una banca forte, pronta a realizzare gli ambiziosi obiettivi prefissati. La mostra artistica rappresenta ogni anno un importante appuntamento volto a sottolineare l’impegno di vivere il ruolo di banca leader, da sempre legata al suo territorio, e di orientare il suo agire sempre a vantaggio del contesto territoriale e della sua gente .”

“Le vedute mostrate, per lo più interpretazioni pittoriche, fotografiche o letterarie, presentano una gamma molto variegata di soluzioni artistiche, provenienti dal territorio dell’Euregio – perfettamente in linea con il carattere trasversale dell’arte in un territorio storico. Il ‘panorama’ letterario e artistico ci dà spazio per riempirlo con la nostra fantasia e i nostri pensieri, per contemplare solo l’immagine naturale oppure anche per comprendere lo stato d’animo, forse per recepire un ‘panorama’ come ampliamento dei propri orizzonti.”, ha spiegato la curatrice Eva Gratl .

Sono esposte le opere dei seguenti artisti: Gottfried Seelos, Bartolomeo Bezzi, Thomas Walch, Carl Moser, Richard Wolff, Umberto Moggioli, Karl Pferschy, Alfons Walde, Rudolf Wacker, Christian Hess, Wilhelm Nicolaus Prachensky, Karl Plattner, Karin Welponer, Berty Skuber, Gotthard Bonell, Paul Thuile, Robert Bosisio, Walter Moroder, Christian Reisigl, Peter Demetz.

Nella mostra è presentato, inoltre, il plastico della Casa della Pesa, prima sede storica della Sparkasse, e un breve excursus storico sull’edificio, volgendo quindi lo sguardo sul nuovo progetto che la Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano è in procinto di realizzare.

Al vernissage della mostra hanno partecipato tra l’altro il Commissario del Governo, Prefetto Vito Cusumano , il Direttore della Banca d’Italia di Bolzano, Luigi Parisotto , il Questore Giuseppe Racca , il Comandante della Legione Carabinieri Trentino-Alto Adige, Generale di Brigata Massimo Menniti , e, infine, in rappresentanza del Südtiroler Kulturinstitut, il Presidente Georg Mühlberger e il Direttore Peter Silbernagl .

In occasione della mostra è stato pubblicato un catalogo, disponibile nella filiale in piazza Walther, e il tradizionale calendario artistico della Cassa di Risparmio, disponibile in tutte le filiali.

(didascalia:)
Nella foto da sinistra a destra i curatori Carl Kraus ed Eva Gratl, il Presidente Gerhard Brandstätter e l’Amministratore Delegato nonché Direttore Generale Nicola Calabrò.