Cookie Policy




de    it
Il tuo browser non è aggiornato!

Aggiornalo per vedere questo sito correttamente.



Aggiorna ora






ISI-banking





ISI-business





ISI-public





WebPOS





Eventi

30 Novembre 2019

Circa 3 Minuti di lettura.


Inaugurata la tradizionale mostra artistica





La tradizionale mostra prenatalizia e il calendario artistico 2019 della Cassa di Risparmio di Bolzano hanno come tema “Interni – mondi interni in arte e letteratura“. Prendendo spunto dalle varie opere in chiave pittorica, letteraria e cinematografica, la mostra evidenzia quanto vari e differenziati possano rivelarsi questi “sguardi”. La mostra ha luogo fino al 3 gennaio presso la filiale della Cassa di Risparmio in piazza Walther a Bolzano.

In occasione del vernissage della 29a edizione della mostra della Cassa di Risparmio, il Presidente Gerhard Brandstätter ha dato il benvenuto a numerose autorità del mondo politico, economico e culturale, nonché ad alcuni artisti e a molti clienti della Banca. Parole di encomio sono state rivolte dal Sindaco di Bolzano Renzo Caramaschi. La curatrice Letizia Ragaglia ha introdotto il tema della mostra e presentato le singole opere. Le parole di benvenuto sono state pronunciate dalla Direttrice della filiale, Federica Piller Hoffer.

“Arte e cultura promuovono il pensiero creativo – ed è ciò che oggi conta più che mai. La creatività è fonte di innovazione e progresso. Il tema della mostra di quest’anno “Dialoghi in luce” si sposa bene con l’anniversario della nostra Cassa di Risparmio, fondata il 6 novembre 1854. Da 165 anni, la Cassa di Risparmio mantiene un intenso scambio e dialogo con le persone, con l’economia e la società del suo territorio, alla quale è da sempre legata. Come banca territoriale, Sparkasse sostiene e supporta non solo idee imprenditoriali creative, giovani startupper, progetti d’investimento, ma anche progetti artistici e culturali”, ha spiegato il Presidente Brandstätter, richiamando l’attenzione su alcuni parallelismi tra mostra e banca: “Un particolare ringraziamento va al Museion per la fattiva collaborazione e al Museo Diocesano di Bressanone, di cui si possono ammirare alcune opere nella mostra.”

“La mostra crea un dialogo tra le opere dei secoli Diciottesimo e Diciannovesimo e prima metà del Ventesimo secolo da una parte e quelle di artisti e artiste contemporanei dall’altro, evidenziando così la centralità della luce anche nella produzione artistica contemporanea”, ha spiegato la curatrice Letizia Ragaglia.

Sono esposte le opere artistiche di Carlo Belloli, Julia Bornefeld, Robert Bosisio, Stefano Cagol, Beppe Ciardi, Piero Fogliati, Elisa Grezzani, Elisabeth Hölzl, Antonio Longo Michel Majerus, Sissa Micheli, Johann Baptist Oberkofler, Robert Pan, Giovanni Battista Pittoni, Josef Renzler, Albert Stolz, Piotr Uklanski, Hannes Vonmetz Schiano e Antonella Zazzera.

Al vernissage della mostra hanno partecipato, oltre al Vice-Presidente della banca, Carlo Costa, tra l’altro anche l’ex-Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Karl Franz Pichler e l’ex-Vice-Presidente della Fondazione Simona Kettmeir-Altichieri, il Commissario del Governo, Prefetto Vito Cusumano, la Vice-Prefetto Francesca De Carlini, la Comandante Polizia Stradale sezione di Bolzano, Anna Lisa Mongiorgi, e il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Bolzano Gennaro De Gabriele.

In occasione della mostra è stato pubblicato un catalogo, disponibile nella filiale in piazza Walther, e il tradizionale calendario artistico della Cassa di Risparmio, disponibile in tutte le filiali.

Nella foto da sin. a dx. l’esperto d’arte Giovanni Novello, la Direttrice della filiale Federica Piller Hofer, l’ex Presidente della Fondazione Karl Franz Pichler, la curatrice Letizia Ragaglia, l’ex Vice-Presidente della Fondazione Simona Kettmeir-Altichieri, il Presidente Gerhard Brandstätter, il Sindaco Renzo Caramaschi, il Vice-Presidente della Banca, Carlo Costa, il Prefettor Vito Cusumano, il Comandante die Carabinieri Gennaro De Gabriele, la Vice-Prefetto Francesca De Carlini e il Comandante della Polizia Stradale Anna Lisa Mongiorgi.

share