Azioni e dividendi

Azione Sparkasse

Dal 1992 la Cassa di Risparmio di Bolzano è una società per azioni. Nello stesso anno nasce la Fondazione Cassa di Risparmio, oggi azionista di maggioranza con il 62,7% delle quote. Il 30,4% della Cassa di Risparmio è invece distribuito tra oltre 22.000 azionisti prevalentemente residenti in Alto Adige. Dal loro impegno sono nate le associazioni Sindacato di voto Piccoli Azionisti Cassa di Risparmio e Sette Api.

Dividendi

In occasione dell’ Assemblea dei Soci gli azionisti deliberano sulla distribuzione di un dividendo.

Dividendi per azione approvati e distribuiti negli ultimi anni

Anno di riferimento20182019202020212022

Utile netto banca

25,4 mln. €

27,0 mln. €

29,0 mln. €

71,3 mln. €

74,7 mio. €

Dividendo complessivo lordo

8,8 mln. € approvato aprile 2019

La banca nel 2020 aveva inizialmente deliberato la distribuzione di un dividendo pari a 18,0 eurocent ma le autorità di vigilanza hanno sancito per tutte le banche la sospensione per tutto il 2020

8,4 mio. €
approvato 8 aprile 2021 e pari all´importo massimo consentito in quella data = 15% utile netto cumulato (27+29 mio. €) per gli esercizi 2019 e 2020

20,0 mio. €
approvato 22 aprile 2022

21,0 mio. €
approvato 5 aprile 2023

Dividendo straordinario

10,0 mio. €
approvato 22 novembre 2021
a valere sulle riserve di utili disponibili e distribuibili

C.a. 5,0 mln € approvato 16 novembre 2023 a valere sulle riserve di utili disponibili e distribuibili

Payout ratio

35%

33% (payout medio 2019 e 2020)

28%

35%

Dividendo lordo per azione

14,5 eurocent

13,9 eurocent (dividendo ordinario)
16,6 eurocent (dividendo straordinario)

33,3 eurocent

35,0 eurocent (dividendo ordinario)
8,3 eurocent (dividendo straordinario)

Negoziazione

La Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A. ha deciso di richiedere l’ammissione di propri strumenti finanziari al mercato Hi-MTF alla luce della Comunicazione Consob nr. 92492 del 18/10/2016 “Raccomandazione sulla distribuzione degli strumenti finanziari tramite una sede di negoziazione multilaterale” ed a seguito delle novità introdotte dalla Direttiva 2014/65/UE del 15 maggio 2014 (MiFID II) e dal Regolamento UE N° 600/2014 (MiFIR).

L’obiettivo finale del legislatore è quello di assicurare una maggiore trasparenza e la protezione dell’investitore.

Le regole per quanto riguarda la negoziazione di azioni, diritti di opzione ed obbligazioni di propria emissione sono contenute nel documento “Documento informativo sulla negoziazione di azioni, diritti di opzione ed obbligazioni emessi dalla Cassa di Risparmio di Bolzano S.p.A.”

Fondo riacquisto

Le casistiche previste per l’utilizzo del Fondo acquisto azioni / obbligazioni subordinate proprie ed i criteri da rispettare sono stati raccolti nel documento “Criteri attivazione Fondo acquisto azioni ed obbligazioni subordinate proprie”.

Documento informativo